Ieri pomeriggio, presso la sede di Busto Motor Company, si è tenuto un incontro con Riccardo ColomboGiacomo PettarinDario Scuderi e Giovanni Zaro.

All’incontro era presente anche Be.Pi TV, che ha potuto intervistare i giocatori:

Riccardo Colombo ha raccontato delle sue esperienze passate, in Serie A e in Serie B, fino all’approdo alla squadra bustocca «Ho girato tante squadre, ora mi sento davvero a casa; alla Pro Patria ho ritrovato tanti con cui avevo già giocato da più giovane».
Giacomo Pettarin, con una rete segnata quest’anno ha dichiarato scherzosamente «Il mio lavoro è cercare di far fare gol agli altri, ma ogni tanto segno anche io».
Il più giovane del gruppo, Dario Scuderi ha parlato anche del suo passato «Io sono di Palermo, ho giocato nella Primavera del Trapani e appena arrivato alla Pro Patria ho faticato un po’, ma dopo mi sono subito integrato nel gruppo e mi trovo molto bene».
Giovanni Zaro, nonostante il reparto di competenza, fra i quattro è quello che ha segnato più reti in stagione, ben tre gol in questo campionato «Diciamo che l’altezza aiuta tanto, ora vorrei eguagliare il record di gol dell’anno scorso, quindi realizzarne almeno quattro».
Tutti rammaricati in merito al pareggio di domenica scorsa con la Pergolettese, con i tigrotti nuovamente puniti dal solito Carlo Emanuele Ferrario; la parola la prende Colombo che spiega «Abbiamo avuto occasioni anche per passare in vantaggio, dispiace per il risultato. Ora dobbiamo pensare alle ultime quattro gare che ci attendono; quella con il Darfo forse è la più ostica, ma non dobbiamo sottovalutare nessuna partita». Il difensore classe 1982 conclude dicendo «Dobbiamo sperare in un passo falso del Rezzato, anche loro non hanno turni semplici e devono ancora riposare».
Solo complimenti da parte dei ragazzi in merito al tecnico biancoclu Ivan Javorcic, è Dario Scuderi a parlare a nome di tutti «Ti invoglia sempre a dare di più, sia che tu abbia fatto bene po male. A livello umano ha un ottimo rapporto con tutti e 22, è una persona molto disponibile e davvero un brav’uomo. A livello tattico posso dire che cura tantissimo l’aspetto difensivo».
Adesso per i tigrotti è vietato sbagliare, a -4 dal Rezzato tutto è ancora possibile. Domenica i biancoblu se la vedranno con il Trento, una squadra che cercherà il risultato positivo in chiave salvezza; ricordiamo che all’andata la Pro Patria aveva calato il tris ai gialloblu.

Di seguito, qualche foto dei ragazzi presso la sede di Busto Motor Company.

© Fonte